Quel che mi piace della Musica è la sua varietà e allo stesso tempo, per chi quella Musica la fa, la voglia e la necessità di rimarcare le proprie radici creandosi però un’identità propria, vera. Credibile.

In queste poche parole potrei racchiudere la recensione di 12 Bars Blues Revolution EP dei 12BBR ma, come ormai avrai ben capito, i progetti concreti, ben fatti e meritevoli, amo presentarteli nel migliore dei modi. Per questo ho ascoltato in anteprima 12 Bars Blues Revolution EP in uscita il prossimo 20 marzo.

#Recensione in #Anteprima | #12BarsBluesRevolutionEP dei @12barsbluesrevo: spremuta Blues! Condividi il Tweet

I 12BBR sono una band rock dall’anima Blues, formatasi a Palermo nel 2013 grazie all’incontro tra Francesco Paolo Bruno (Voce) e Antonio Caruso (Chitarra), per poi completarsi l’anno successivo grazie all’inserimento di Mattia di Maio (Basso) e Totò Magaddino (Batteria).

I primi lavori arrivano con “40 BILLS”, una demo dal sound blues immerso nella psichedelia che ricorda i Tame Impala e The Black Keys. I 12BBR si fanno notare subito, non solo sui palchi siciliani ma anche in occasioni ufficiali come la 28esima edizione di “Rock Targato Italia vincendo il Premio della Critica. Vengono apprezzati anche dalle radio indipendenti italiane, francesi e algerine.

Recensione in Anteprima | 12 Bars Blues Revolution EP: spremuta blues!
La cover di “12 Bars Blues Revolution EP”

12 Bars Blues Revolution EP contiene cinque tracce prodotte in modo egregio, con un gusto e una qualità già molto matura pur trattandosi del primo lavoro ufficiale a tutti gli effetti per questa band.

How Does It End” è il brano di apertura e anche il primo singolo estratto dall’EP. Un’apertura piena, distorta quanto basta per fondere il garage rock all’hard blues, dando vita a una canzone che non sfigurerebbe per niente se inserita in una raccolta di questo genere musicale assieme a nomi ben più famosi oltreoceano.

Scatterbrained” ha un sound con infusioni a tratti soul che riporta alla mente lo stile e la passione percepebili in un disco degli Alabama Shakes, con chitarre piene e un cantato graffiato e profondo capace di farti saltare sulla sedia!

Why don’t you try to live without scares?
I tried and I got back to run.
Why don’t you try to lose your self-control?
I tried and I got back to dust

“Scatterbrained”

Pistol Burnt” è un altro bellissimo esempio di come per fare Musica vera non servano dei budget enormi o un nome altisonante. Nelle sonorità proposte si possono leggere le ispirazioni del passato così come di artisti contemporanei come Jack White, gli Arctic Monkeys o The Black Keys.

Breeze” è la canzone che fa “tirare il fiato” in questo 12 Blues Bars Revolution EP. Un pezzo a tratti psichedelico, con un bel tappeto di tastiere e organo in sottofondo che fanno da contrappunto alle chitarre nel bridge prima dell’ultimo ritornello. Anche qui troviamo un pezzo meraviglioso, riuscito alla perfezione nel suo intento di ricreare le atmosfere e quelle emozioni un po’ offuscate che a volte proviamo a causa della brezza che ci colpisce.

12 Bars Blues Revolution EP si chiude con “Cold Floor“, una canzone d’amore che racchiude al suo interno l’amarezza del blues con un sound moderno che richiama i già citati Alabama Shakes e a tratti Gary Clark Jr, portando metaforicamente l’ascoltatore su quel pavimento freddo che è più uno stato dell’anima che un luogo vero e proprio.

Conclusioni:

12 Bars Blues Revolution EP è un debutto estremamente solido e ben riuscito. Sebbene i brani ufficiali di questo gruppo siano per ora soltanto cinque, in ognuno di questi è possibile riconoscere un’elevata qualità compositiva e un grande gusto e un’elevata ricercatezza. La scrittura è già matura e a fine ascolto solo una domanda rimane senza risposta: a quando il primo disco?

Una band da tenere d’occhio e che ha ancora molto da dire.

Mauro Abbatescianna


12BBR – Link Utili: Facebook | ReverbNation | Twitter


Se questa recensione ti è piaciuta allora condividila su Facebook, Twitter, Google+ e WhatsApp. Per farlo ti basta usare i tasti di condivisione qui sotto! 😉

Iscriviti al canale ufficiale Telegram di AscoltieRacconti.com per rimanere sempre aggiornato ricevendo ogni articolo direttamente sul tuo smartphone, tablet o PC. Se invece preferisci ricevere le news via mail, allora iscriviti alla newsletter! Per farlo ti basta compilare il form qui sotto!