Distant Sky: Nick Cave & The Bad Seeds Live in Copenaghen, il 12 Aprile al Cinema | Vlog Anteprima

Il 12 Aprile in tutti i cinema del mondo

0
158

Nick Cave è uno dei cantautori migliori che la Musica contemporanea abbia mai avuto. Definirlo solo un musicista è riduttivo, in realtà. All’attivo nella carriera del cantante australiano troviamo anche diversi libri e il copione di un film, The Proposition (2005).

Nel 2015 succede però qualcosa che cambierà per sempre la vita di Nick Cave: a luglio del 2015 suo figlio Arthur cade da una scogliera a Ovingdean, vicino a Brighton (UK), perdendo la vita il 14 dello stesso mese in seguito al forte trauma fisico avuto nell’impatto durante la caduta.

Arthur aveva 15 anni ed era l’ultimo di quattro figli, insieme al suo fratello gemello Earl. Un evento tragico che, inevitabilmente, porta Nick Cave e sua moglie a dover affrontare il dramma e il dolore di una perdita simile.

Il dolore è troppo grande e Nick Cave decide di esorcizzarlo con ciò che gli riesce meglio, ovvero componendo canzoni. A settembre 2016, a un anno di distanza dalla scomparsa di suo figlio Arthur, Nick Cave & The Bad Seeds pubblicano Skeleton Tree, un disco dove al suo interno viene trattato l’argomento della morte in un modo così poetico e netto da risultare quasi disarmante.

Distant Sky è senza dubbio il brano più forte in questo senso, una canzone complessa e molto particolare, con echi celtici e richiami che suonano quasi religiosi. A tutto questo si fonde alla perfezione la voce di Else Torp, soprano danese che intreccia le sue doti canore al noir del cantautore australiano.

Musica e Film | Distant Sky: il 12 Aprile Nick Cave Live al Cinema | Vlog Anteprima
Distant Sky. Nick Cave & The Bad Seeds. Live in Copenaghen

Distan Sky. Nick Cave & The Bad Seeds. Live in Copenaghen – in proiezione in contemporanea mondiale per una sola notte il 12 aprile – altro non è che la testimonianza audiovisiva del concerto tenutosi il 20 Ottobre 2017 nella capitale danese, una delle tappe migliori del tour, partito in Australia per proseguire negli Stati Uniti e terminare in Europa, toccando anche l’Italia per tre date a Padova, Milano e Roma.

Ogni tappa del tour ha raccolto feedback estremamente positivi da tutta la stampa mondiale, che ha spesso parlato di uno dei migliori tour che Nick Cave & The Bad Seeds abbiano mai fatto in tutta la loro carriera.

In Italia la pellicola è distribuita da Nexo Digital.

La regia di Distant Sky è stata affidata a David Barnard, regista che ha già lavorato alla realizzazione di altri concerti eventi per Radiohead, Red Hot Chili Peppers, Alice Cooper. Barnard è stato capace di catturare tutte quelle emozioni che soltanto a un concerto si è capaci di provare, rendendo possibile viverle come se realmente fossimo dentro alla pellicola.

Il concerto è stato registrato e riprodotto per la totalità della setlist suonata quella sera, una scaletta di diciotto canzoni per un totale di due ore di Musica live capace di prenderti e contorcerti lo stomaco per l’intensità e la verità con cui Nick Cave si concede ai suoi fan. Lo fa senza filtri, senza barriere, parlando col suo pubblico, abbracciandolo sia metaforicamente che fisicamente – come mostrato dall’abbraccio con un ragazzo salito sul palco insieme ad altre decine di persone chiamate “on stage” da Nick Cave stesso durante gli encore.

Nick Cave & The Bad Seeds sono in una forma strepitosa e questo è ancor più apprezzabile grazie all’elevata qualità delle registrazioni audio eseguite durante il concerto di Copenaghen, aspetto che ho molto apprezzato dato il prodotto del quale stiamo parlando.

Le emozioni. Sono sempre le emozioni a fare tutto, a guidarci nella vita, a farci prendere le decisioni che ci cambieranno la l’esistenza, nel bene o nel male,  portandoci dove siamo oggi. Nick Cave vive di emozioni, della poesia che si crea da queste stesse. Tutto questo si percepisce fino all’ultimo secondo di Distant Sky. Nick Cave & The Bad Seeds. Live in Copenaghen.

Meraviglioso lo scambio di sguardi con ognuno dei presenti, soprattutto tra le prime file sotto al palco dove il cantautore va di continuo durante il concerto. Proprio per rendere tutto ancora più speciale, Else Torp ha fatto il suo ingresso in scena per eseguire proprio quella Distant Sky, cantata talmente bene da sembrare la canzone più pura di questo mondo.

Le emozioni. Sono sempre loro che ritornano. Ed è proprio per le emozioni che questo film mi ha trasmesso che ho realizzato il video che trovi in apertura di articolo, un vlog della giornata durante la quale si è tenuta l’anteprima per la stampa di Distant Sky. Nick Cave & The Bad Seeds. Live in Copenaghen.

Ho cercato di mostrarti il tutto dal mio punto di vista, quello di chi ama la Musica con tutto sé stesso, mettendo le emozioni sempre al primo posto.

Prima di salutarti, qui puoi trovare la lista completa dei cinema italiani che proietteranno il film il 12 Aprile, solo per una notte!

Mauro Abbatescianna


Iscriviti al canale Telegram di AscoltieRacconti.com per ricevere ogni nuovo articolo direttamente sul tuo smartphone, tablet o PC. Clicca qui per iscriverti GRATIS!