Torna la rubrica Musica e Libri di AscoltieRacconti.com, oggi con un nuovo interessantissimo libro dedicato a uno dei più grandi cantautori che l’Italia abbia mai visto nascere: Enzo Jannacci.

L’importante è Esagerare: storia di Enzo Jannacci” è il libro scritto da Nando Mainardi, scrittore, giornalista e formatore piacentino che già nel 2012 pubblicò un primo suo scritto sulla vita di Enzo Jannacci – “Enzo Jannacci. Il genio del Contropiede”.

L’importante è Esagerare” è uscito lo scorso 24 ottobre per Vololibero Edizioni, casa editrice indipendente che pubblica diversi tipi di volumi legati alla Musica. Questo nuovo libro di Nando Mainardi esce sotto la collana Fuori Sacco, che raccoglie tutti quei volumi definiti da Vololibero come “Urgenze Narrative”, libri con alla base l’urgenza di raccontare la storia di grandi nomi come Giorgio Gaber o, in questo caso, Enzo Jannacci.

La prefazione de “L’importante è Esagerare” è stata scritta da Enzo Gentile, giornalista, scrittore e critico musicale ma, soprattutto, amico di vecchia data di un personaggio come Jannacci.

Già dalla prefazione dello stesso Gentile è facile capire l’ironia e la passione che caratterizzavano il protagonista di cui si parla in questo volume, di un Enzo Jannacci che  Gentile in primis cerca di dipingere e raccontare secondo i suoi ricordi da privilegiato – come si definisce lui stesso nella fortuna di aver avuto a che fare per molti anni con il cantautore milanese, sia a livello lavorativo che umano.

Musica e Libri | "L'importante è Esagerare" di Nando Mainardi racconta Enzo Jannacci
Copertina de “L’importante è Esagerare” di Nando Mainardi

Il titolo di questo nuovo libro di Nando Mainardi richiama l’omonima canzone di Jannacci, “L’importante è Esagerare“, e lo fa omaggiando l’esagerazione artistica che il cantautore metteva nei suoi testi quando parlava di quelli che sono sempre stati considerati gli emarginati, come i barboni, i tossici, le puttane, gli uomini a metà, le donne che passano tristi serate in latteria.

Jannacci ha sempre parlato degli ultimi, anche “grazie” all’emarginazione artistica che lui in primis ha subìto agli inizi della sua carriera. Un artista spesso incompreso e “messo da parte” per via della sua goffaggine e della sua eccentricità compositiva.

Nando Mainardi spiega molto bene tutti gli aspetti storico-culturali che permettono di inquadrare al meglio i periodi di cui si parla, partendo dalla seconda metà degli anni ’50 in un’Italia che vive il cambiamento musicale grazie anche a Domenico Modugno con “Nel blu dipinto di blu“, la prima canzone italiana ad abbattere diverse barriere, come il triangolo interprete-paroliere-compositore, o la barriera geografica diventando famosa anche fuori dai confini italiani.

Viene raccontata tutta la fermentazione artistica, culturale e politica che l’Italia vive negli anni ’60, così come l’urbanizzazione e la frenesia di Milano che viene stravolta da ritmi nuovi, dalle infrastrutture, dal cemento dei primi grattacieli.

Si parla della nascente scena del cabaret di cui Jannacci fa parte, così come della sua vicinanza al Jazz e i tentativi col Rock n Roll e via via attraversando tutti gli anni successivi fino all’ultima interpretazione di “El Portava el Scarp del Tennis“.

Il personaggio di Enzo Jannacci viene analizzato in tutti i contesti – artistici e non – dei quali il cantautore milanese ha preso parte durante la sua vita, il tutto raccontato minuziosamente da Nando Mainardi che non si limita a raccontare l’arte di Jannacci, ma cerca anche di proporre una nuova visione di contorno che permetta di comprendere al meglio l’anticonformismo e la visione ironica della vita di Enzo, quella stessa ironica che tanto è stata apprezzata e che non verrà mai dimenticata.

L’importante è Esageraredi Nando Mainardi verrà presentato oggi, Venerdì 17 Novembre, all’Arci Bellezza di Via Bellezza, 16 – Milano alle ore 19:00. All’evento saranno presenti Nando Mainardi, Enzo Gentile, Ranuccio Sodi – regista autore del documentario “Jannacci lo Stradone Con il Bagliore” – e Davide Zilli che eseguirà al pianoforte alcuni brani di Enzo Jannacci.

Mauro Abbatescianna


Iscriviti al canale Telegram di AscoltieRacconti.com per ricevere ogni nuovo articolo direttamente sul tuo smartphone, tablet o PC. Clicca qui per iscriverti GRATIS!