Ci sono artisti che, una volta entrati nel cuore, difficilmente riescono a uscirne. È una questione di ricordi, di emozioni trasmesse e vissute, di bellezza nell’arte creata e promossa. In queste poche parole potrei riassumere Brunori Sas, ma non voglio limitarmi. Per questo ti racconto quel che è successo venerdì scorso, 30 Giugno, al Carroponte di Sesto San Giovanni (MI).

#LiveReport @BrunoriSas incanta il @carroponte #AscoltieRacconti Condividi il Tweet

Questo luogo significa molto per me: al Carroponte di Sesto San Giovanni (MI) vidi per la primissima volta Dario Brunori esibirsi con la sua band. Era un’estate di tanti anni fa, io avevo qualche anno in meno e il concerto si svolgeva nel palco laterale, quello destinato – solitamente – agli artisti emergenti.

L’ingresso era gratuito e io arrivai a concerto già iniziato, non so nemmeno da quanto, ma ricordo benissimo come Brunori Sas avesse già un bel seguito e tutti cantavano le sue canzoni. Il primo contatto con la Musica e l’arte di Brunori Sas fu con “Guardia ’82“: fu quella la prima canzone che scoprii di questo bravissimo cantautore italiano. Era il brano che eseguirono non appena arrivai al Carroponte quella sera e fu subito amore.

Lui, i suoi musicisti, la band, il Sax che esplode in un assolo meraviglioso sul finale. Tutto questo, quella sera di molti anni fa, mi fece capire come di Dario Brunori – in arte Brunori Sas – ne avremmo sentito parlare molto.

Nel mentre gli anni sono passati e dal quel lontano Vol.1 sono usciti Vol.2 – Poveri Cristi, Vol.3 – Il cammino di Santiago in Taxi e A Casa Tutto Bene, l’ultimo disco uscito lo scorso 20 Gennaio e che Brunori Sas sta portando in tour da Febbraio scorso.

Dopo il sold out grandioso dello scorso Marzo all’Alcatraz (MI) – del quale puoi leggere il mio live report a questo link – non potevo non tornare a vedere Dario e la sua band, soprattutto nella cornice del Carroponte che mi ha permesso di conoscerlo e apprezzarlo così tanto!

Come opening act c’era Lucio Corsi, un giovanissimo cantautore toscano che ha saputo tenere il palco come se fosse già navigato dell’ambiente e di palchi molto più grandi di quello del Carroponte, intrattenendo con la sua ironia e le sue belle spiegazioni che anticipavano le sue canzoni, anch’esse molto piacevoli. Nell’insieme ricorda molto De André nel suo modo di comporre. Un ragazzo che sicuramente sentiremo sempre di più in Italia nel corso degli anni.

Ma il momento che tutti quanti aspettavamo arriva alle 21:45 circa, quando la band sale sul palco, nel buio di scena, e iniziano a suonare l’intro de “La Verità“, la canzone con la quale Brunori Sas spesso apre in questo tour. Dario sale sul palco nell’ovazione di un Carroponte strapieno e stracolto di sorrisi e felicità! L’attacco è micidiale, tutti cantano all’unisono e lui ci saluta con un fortissimo “Ciao!” detto sorridente, tra una strofa e l’altra.

Subito dopo arriva “L’uomo Nero” sempre da A Casa Tutto Bene, per poi renderci tutti nostalgici con “Come Stai“, che Dario dedica a suo papà.

Lamezia Milano” ci fa ballare e cantare a squarciagola – il potere di questo pezzo è enorme – mentre “Colpo di Pistola” calma gli animi e fa riflettere tutti quanti sulla doppia faccia della stessa medaglia chiamata Amore.

Ci trasformiamo tutti vestendo “Il Costume da Torero” mentre ci coloriamo grazie ai visuals degli schermi sul palco. Dario e la band sono in forma, lui si diverte e come al solito interagisce col pubblico con la sua solita ironia e il suo fare da cazzaro – uno degli aspetti che più apprezzo di lui.

La prossima canzone vorrei dedicarla a due ragazzi che mi hanno scritto dicendomi di aver deciso di compiere un gesto folle, sposandosi. Non lo fate, siete ancora in tempo! Pensate un po’, si sono conosciuti proprio a un concerto di Brunori Sas. Di cosa è capace la vita!

Con queste parole viene annunciata “Lei, Lui, Firenze” mentre la coppia, vicina a noi nel pubblico, sorride e si gode il momento tutto per loro.

Dario ci fa tirare il fiato e ci commuove, sedendosi alla tastiera per una versione meravigliosa di “Kurt Cobain“, suonata nella penombra e con una sezione di archi che rende ancora più bello un capolavoro come questo.

La serata è differente, sarà l’estate, sarà la voglia di vita, ma anche Dario è più elettrico – in tutti i sensi, anche nel sound – e decide di improvvisare una “Back In Black” strumentale godendosi la sua semiacustica e facendo uscire il Rocker che c’è in lui con un tributo agli Ac/Dc! La folla risponde nel solo modo possibile: andando totalmente in delirio – me compreso!

Negli Encore riceviamo un regalo splendido:

Prima di iniziare coi bis veri e propri vorrei fare una cosa che di solito non riesco a fare. Visto che quando la faccio all’inizio c’è sempre di mezzo la tensione, vorrei rifarvi “La Verità” soltanto piano e voce, così ce la godiamo tutti quanti di più.

Il regalo più bello che potessimo aspettarci! Nemmeno Dario si sarebbe mai aspettato un impatto simile, tanto da commuoversi e doversi bloccare dal cantare!

Ma non è finita qui, perché subito dopo arriva proprio quella prima canzone che sentii per la prima volta: “Guardia ’82“. L’aspettavo più di ogni altra… cantarla a squarciagola è sempre meraviglioso!

Il trittico finale è stato fantastico: “Arrivederci Tristezza“, “Canzone contro la Paura” e “Seccondo Me“, tre pezzi immancabili in qualunque concerto di Brunori Sas.

Alla fine di tutto torno a casa più arricchito di prima, ancora una volta, grazie alle fortissime emozioni che l’ironia, la bellezza ma soprattutto il cuore di Dario e della sua band sono in grado di regalare durante un loro show.

Di certezze, nella vita, si dice ce ne siano poche: Brunori Sas è una di queste. Perlomeno per la Musica.

Mauro Abbatescianna

Brunori Sas @ Carroponte: la setlist completa

La verità
L’uomo nero
Come stai
Lamezia Milano
Colpo di pistola
La vita liquida
Il costume da torero
Lei, lui, Firenze
Kurt Cobain
Don Abbondio
Le quattro volte
Rosa
Pornoromanzo
Back in black
(AC/DC cover)
Italian Dandy
Encore:
La verità
(solo piano e voce)
Guardia ’82
Arrivederci tristezza
Canzone contro la paura
Secondo me

Iscriviti al canale Telegram ufficiale di AscoltieRacconti.com per ricevere ogni Live Report e news direttamente sul tuo smartphone, tablet o PC. Se invece preferisci ricevere tutto via mail, compila il form qui sotto per iscriverti alla Newsletter del sito.