English version below the video!

Dopo aver pubblicato la recensione in anteprima di Murder And The Motive, album di debutto dei Those Damn Crows, interessante e potentissima Rock band UK, eccoci nuovamente a parlare di quei dannati corvi.

Infatti, ho avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Shane Greenhall, cantante e membro fondatore del gruppo, col quale abbiamo parlato del loro debutto discografico, del loro contratto con Earache Records e di moltissime altre cose.

Leggi l’intervista a Shane Greenhall dei Those Damn Crows!

Benvenuto Shane, benvenuti ragazzi e grazie per esserti preso il tempo per rispondere alle mie domande. La prima cosa che ho pensato ascoltando Murderd And The Motive è stata: “Dannazione! Questa band spacca davvero! Dove diavolo sono stati fino adesso?”.
Per cui, sono felicissimo abbiate deciso di perseguire il vostro sogno. Com’è stata accolta la vostra Musica dal pubblico?

Shane:Ciao Mauro, piacere nostro! Siamo felici che ti sia piaciuto il disco, la risposta del pubblico è stata pazzesca, maggiore di quella che ci saremmo aspettati, se devo essere sincero!
L’amore e il supporto che stiamo ricevendo da vecchi e nuovi fan ha veramente dell’incredibile!

Murder And The Motive, vostro disco di debutto, è stato pubblicato da Earache Records, etichetta inglese veramente importante per la Musica metal. Come siete arrivati a firmare per loro?

Shane:Una sera abbiamo suonato in un locale di Nottingham e quella sera, al concerto, era presente Digby, il proprietario della Earache Records. Finito il concerto si è presentato al nostro banchetto del merchandising e dopo aver fatto quattro chiacchiere ha comprato il nostro CD e una maglietta. Non avevamo idea di chi fosse. Il giorno successivo ci ha chiamato il nostro manager dicendoci che la Earache voleva metterci sotto contratto, solo in quel momento abbiamo capito chi fosse quell’uomo!
Questa è la dimostrazione del fatto che si debba sempre dare il massimo a ogni live perché non si può mai sapere che sia presente tra il pubblico!

Credo che “Rock N Rool Ain’t Dead” possa essere considerato come il vostro inno. Cosa ne pensate della Musica Rock odierna?

Shane:Il Rock è vivo e sta benissimo, soprattutto in UK. Ci sono tantissime band underground che penso verranno fuori nei prossimi due anni. Penso che in questo lasso di tempo sentiremo moltissima altra Musica Rock in alta rotazione nelle radio e più in generale come Musica per le masse.

Ho veramente apprezzato la storia che c’è dietro al nome della band [Per scoprirla, leggi la recensione completa di Murder And The Motive a questo link]: nel leggerla, mi sono sentito parte della band e questo è avvenuto perché voi stessi avete deciso di aprire le porte del vostro mondo a tutti coloro che sono là fuori, pronti ad ascoltarvi. Quanto è importante il ruolo della vostra fan base?

Shane:I nostri fan sono incredibili, dico davvero! Di solito, per scherzare, diciamo che sono come i fan dei Maiden per la loro lealtà e la voglia che hanno di venirci a vedere dal vivo e supportarci facendo un gran casino, e questo accade anche quando suoniamo con altre band. È grazie ai nostri fan che la band sta crescendo così tanto, gli dobbiamo tutto.

Ascoltando Murder And The Motive, l’identità e lo stile dei Those Damn Crows escono fuori molto bene – e questo è ciò che ho amato maggiormente di voi. Come nascono le vostre canzoni? Partite da un riff, da un giro di batteria, da una parte di testo o in che altro modo?

Prezzo: EUR 17,70
Da: EUR 18,89
Shane:Tutto ciò che hai citato, Mauro. Da un riff, da una linea melodica, dal testo, da un groove: ognuno di questi ingredienti può far partire il processo compositivo. Siamo cresciuti ascoltando band come Nirvana, Green Day, Pearl Jam, Alice In Chains così come anche Aerosmith, Led Zeppelin, Iron Maiden, Metallica e Slipknot fanno parte delle nostre influenze. Finisce tutto in un grande calderone che poi assume la sostanza di quel che sono i Those Damn Crows

Altra grande cosa che ho amato è l’amore che mettete in tutto ciò che ruota attorno alla vostra Musica. Avete rilasciato un’edizione limitata di Murder And The Emotive, in vinile arancione trasparente e una vostra foto autograta (ho acquistato la mia copia ed è veramente una bomba!): pensi che stampare Musica, e non solo pubblicarla in digitale, sia un altro modo per salvare il Rock N Roll nel 2018?

Shane:Assolutamente!!! Non c’è cosa migliore che avere una copia fisica di un disco, che sia CD o Vinile. Per noi un album è qualcosa che devi poter sentire, toccare, tenere in mano e mentre lo ascolti, poter leggere i testi, scoprire meglio l’artwork, sentire il profumo del vinile [Ride]. La Musica è nata per essere un’esperienza sensoriale completa!

Se dovessi scegliere una sola canzone di Murder And The Motive, quale sarebbe la tua preferita?

Shane:Questa è una domanda difficile, perché ad essere sincero cambia quasi ogni settimana. Ora come ora, la mia preferita da suonare live è “Behind These Walls”, ma sono sicuro che la settimana prossima sarà la volta di un’altra [Ride]

Avete in programma un tour Europeo, magari passando anche per l’Italia?

Shane:Sarebbe magnifico e, incrociando le dita, speriamo che accada il prima possibile! In Italia sono stato tempo fa e un giorno ci vivrò, è un paese meraviglioso!

C’è un posto nel mondo in cui sognate di suonare?

Shane:Wembley è sicuramente in cima alla nostra lista, insieme al Royal Albert Hall, ma ci sono così tanti posti pazzeschi in giro per il mondo e noi vogliamo suonarci!

Mauro Abbatescianna

After having published the review of Murder And The Motive by Those Damn Crows, here we are again talking about them.

In fact, I had the pleasure of talking to Shane Greenhall, singer and founder of the band. I asked him about their debut, about the contract with Earache Records and so much more.

So, it’s time. Read the interview with Those Damn Crows.

Hi Shane, hi guys and thank you for being here answering my questions. The first thing I thought listening to Murder and The Motive was: “Goddamn! This band really rocks! Where the hell have they been ‘till now?”. So, I’m glad you took the choice to go on and pursue your dream. How the people are reacting to your Music?

Shane:Hey Mauro, our pleasure! Glad you like the album, we’ve been blown away by people’s response to Murder And The Motive if we’re honest! The love and support we’ve received from fans old and new have just been incredible!

Your debut album Murder and The Motive was released via Earache Records, a very important label for metal music. How did you get in touch with the label?

Shane:We did a show in Nottingham and little did we know but Digby the owner of Earache was there in the crowd. He came and had a chat with us after the show at the merch table he bought our cd and a crow T-shirt but we had no idea who he was, it was only when our manager then contacted us the day after saying that Earache wanted to sign us!
Just proves you should always give you everything when on stage as you never know who’s watching!

I think we can consider “Rock N Roll Ain’t Dead” your anthem. What do you think about today’s Rock Music?

Shane:Rock is alive and well and rock music is particularly is really strong in the UK at the moment. There’s a lot still underground but I think in the next 2 years I see a big surge in rock music being played to the masses on the more popular radio stations and so it should be!

I really enjoyed the story behind the name of the band: I felt part of the band for a while and it happened because you decided to open the doors of your world to whom is out there, ready to listen. How much important is your fan base?

Shane:Our fans are incredible, No they REALLY are.. we jokingly say they’re like ‘maiden’ fans as they are so loyal, so loud and are brutal when it comes to seeing us with other bands, their support is the reason the band is growing at the rate it is… we owe them everything and our crow family keeps growing and growing

Prezzo: EUR 17,70
Da: EUR 18,89
Listening to “Murder and The Motive” your style and identity comes out very well – this is what I liked most of you. How do you compose your songs? Do you start from a riff, a drum base, a piece of lyrics or what else?

Shane:All the above Mauro, a riff, a lyric a melody, a groove, they can all start the writing process, we grew up listening to the likes of Nirvana, Green Day, Pearl Jam, Alice in chains, but as well as those influences you can hear others like Aerosmith, Led Zeppelin, Maiden, Metallica, Slipknot throw all that into a crow cauldron and you get what the crows are all about

Another great thing I really appreciated is the love you put into everything that turns around your Music. You released a limited edition of Murder and The Motive with orange vinyl and a signed picture of you (I got mine and it’s really cool!): do you think that printing Music, and not only releasing it digitally, is another way to save Rock N Roll in 2018?

Shane:Absolutely!!! There’s no better feeling of having a physical copy of a cd or vinyl, for us an album is something you can feel and hold, and while you listen to the album, you can read the lyrics, study the artwork, smell the vinyl [Laughs] Music is supposed to be a complete sensory experience!

If you had to choose only one song from Murder and The Motive, which track would be your favourite one?

Shane:That’s a tricky one, and to be honest it changes almost weekly, my favourite performing right now is Behind These Walls, But it will change to another song next week [Laughs]!

Are you planning a European tour? Will you come to Italy?

Shane:Would absolutely love to get over to Europe and fingers crossed it will happen sooner rather than later!
I’ve been to Italy before… One day I will live there! Beautiful country!

Is there any place in the world where you dream to play a gig?

Shane:Wembley would be at the top of the venue bucket list, along with Royal Albert Hall, but there are so many amazing venues around the world… we just wanna play them all!!

Mauro Abbatescianna