Rieccoci di nuovo nella sezione Racconti Inediti. Da un po’ di tempo non pubblico qualcosa di nuovo, soprattutto a causa della quantità di lavoro che mi ha occupato nel rinnovo del sito, ma in questi ultimi giorni ho ritrovato un po’ della concentrazione necessaria alla mia scrittura.

Tra la tantissima Musica che ascolto c’è un album che mi ha folgorato fin dal primo ascolto: Face Value” di Phil Collins, pubblicato nel 1981. Questo è l’album di debutto della carriera solistica per l’ex membro dei Genesis – nonché uno dei più famosi della sua carriera – ed è arrivato in un momento cruciale della sua vita, dove, oltre a voler dimostrare al mondo le sue capacità come Phil Collins, aveva anche appena divorziato da sua moglie.

'I'm leaving you (?)': una lettera d'amore, ispirata a 'If Leaving Me Is Easy' di Phil CollinsFace Value” è intriso di Amore, passione, tristezza, rabbia, delusione e frustrazione, tutti sentimenti legati alla separazione da sua moglie.

If Leaving Me Is Easy” di Phil Collins è la terzultima canzone dell’album ed è quella che forse più di tutte affronta questa rottura in modo così esplicito e netto. Quando la sentii la prima volta mi sentii totalmente svuotato. Si tratta di una delle canzoni più tristi che abbia mai sentito, per la carica emotiva che racchiude, ma al contempo è anche una delle più belle che mi vengano in mente e che abbia mai ascoltato! Questa è la sua magia: è tristissima, ma una volta sentita non riuscirai a smettere di ascoltarla.

E una canzone così non poteva che ispirarmi per scrivere qualcosa, e allora ne ho approfittato, anche per fare un test scrivendo in inglese. Se sei curioso, clicca sul tasto qui sotto per leggere questo Racconto Inedito che un racconto inedito vero e proprio non è.

Leggi!

Vuoi rimanere aggiornato?

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla Newsletter di AscoltieRacconti.com per ricevere ogni nuovo articolo direttamente via mail! Non rimarrai mai indietro! Niente Spam, promesso! Lo odio quanto te ;-)

Grazie! Controlla la tua mail e conferma l'iscrizione! PS: se non trovi la mailguarda nella cartella Spam oppure, se usi Gmail, le cartelle Promozioni, Social o Aggiornamenti